Dott. Patrizio Borella
Patrizio Borella, formatore della personalità con oltre trenta anni di esperienza, ha coniugato i ruoli professionali nel tempo assunti con una intensa attività di ricerca ed un costante aggiornamento nei suoi principali ambiti di interesse soprattutto afferenti l'investigazione in criminologia e in psicologia clinica.

Ph.D E.A.P., Specialista in 'Criminologia Clinica' e in 'Relazioni Industriali e del Lavoro', Specializzato in 'Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale', Perfezionato in Sessuologia Medica e in Psicopatologia Penitenziaria, è Presidente del 'Centro Studi di Psicologia Clinica' di Firenze e della annessa Scuola Quadriennale di Specializzazione in 'Ipnoterapia Cognitiva'.

A partire dalle ricerche dell'Austriaco Pöetzl ha effettuato studi e ricerche sulla percezione e sulla attivazione sub liminale (Franco Angeli, 1977, 1978, 1980) elaborando numerosi articoli in tema di apprendimento senza consapevolezza. Ufficiale Addetto all'Ufficio Operazioni del Reparto di Supporto Psicologico Tattico del Comando Ftase Nato di Verona, precursore in Italia, nel 1989, della Psicologia dell'Emergenza, Psicologo e Criminologo Clinico Esperto presso gli Uffici di Esecuzione Penale del Ministero della Giustizia, Perito Criminologo presso il Tribunale Ordinario di Firenze, al presente Giudice (laico) presso il Tribunale di Sorveglianza di Firenze, tiene Corsi Master (sia in sede civile che militare) in Psicologia, Psicopatologia e Psicoterapia della Emergenza, Criminologia Clinica, Tecniche di Comunicazione e di Persuasione, Public Speaking, Pensiero Strategico, Tecniche di Ipnosi Rapida e Tecniche di Comunicazione Propagandistica. CLICCA QUI.

Negli ultimi anni ha approfondito le teorie delle Neuroscienze coniungandole con il pensiero del gesuita, geologo e scienziato Teilhard de Chardin (in particolare con la teoria della coscienza riflessa collettiva) di cui è cultore e su cui ha elaborato numerosi testi e articoli scientifici.
CLICCA QUI.

 
PSICOLOGIA E CRIMINOLOGIA DELLE FOLLE
La ricerca sulla psicologia della folla ha subito negli ultimi decenni importanti sviluppi soprattutto per l'avanzare delle scoperte in ambito neuroscientifico. Anche l'applicazione di alcune teorie criminologiche alle tipiche dinamiche della folla si è dimostrata utile per interpretare le sue caratteristiche di fondo: dai minori freni inibitori alla sensazione di potenza e di invincibilità dei componenti, dal contagio delle emozioni alla formazione della sua 'anima' collettiva. Poiche la consapevolezza di queste caratteristiche risulta necessaria per ogni operatore del soccorso psicologico, il corso 'Psicologia della Folla' può considerarsi propedeutico a quello della 'Psicologia dell'Emergenza'.
allegato
TECNICHE DI NEGOZIAZIONE NELLE SITUAZIONI DI CRISI
Il corso si sviluppa durante l’insegnamento di ‘Psicologia dell’Emergenza per l’Evento Terroristico’ al personale militare (medico e del commissariato) della Croce Rossa Italiana. Il Dr. Borella, già Ufficiale addetto al Servizio Operazioni del Reparto ‘Guerra Psicologica’ del Comando Nato-Ftase di Verona e fondatore in Italia, nel 1989, della Psicologia dell’Emergenza, ha evidenziato come le tecniche di negoziazione nelle situazioni di crisi non siano mai state affrontate didatticamente in modo sistematico soprattutto sul piano dei protocolli internazionali per le diverse tipologie dei casi. Una conoscenza utile per le sue potenzialità di sviluppo in molti settori disciplinari, tra cui: diritto, psicologia, etica e criminologia. In foto il protagonista de "Il negoziatore" (Kevin Spacey) diretto da F. Gary (1998, Usa).
allegato
PRESENTAZIONE DEL PROGETTO 'NEUROSCIENZE COGNITIVE PER I CASI DI GRANDE POSSESSIONE'
Presentazione all'Ateneo Pontificio 'Regina Apostolorum' di Roma (in teleconferenza con la sede del GRIS di Bologna) di un importante e delicato progetto sull'impiego delle neuroscienze per l'investigazione sui casi di 'Grande Possessione' (alla Settima Edizione del Corso 'Esorcismo e Preghiera di Liberazione' organizzato dal Gruppo di Ricerca Socio Religiosa con il Patrocinio della Congregazione per il Clero). Il Dr. Borella delinea le caratteristiche generali del progetto e le principali criticità che la Commissione per la ricerca (composta da neuroscienziati e da teologi) dovrà affrontare. Tra queste, nel testo integrale qui allegato, l'inversione della causa con l'effetto, l'idoneità dell'approccio neuroscientifico per l'investigazione, l'interazione concausale del pensiero del ricercatore e la logica del pensiero teologico.
allegato
CORSO BASE: LE METAFORE NELLA IPNOTERAPIA DI EMERGENZA
Il pensiero metaforico, notoriamente il modo primario con cui la mente rappresenta ciò che si percepisce e si ricorda, impiegato in ipnoterapia di emergenza diviene un potente, efficace, rapido ed anche elegante metodo per produrre benefici effetti sugli stati, anche complessi, di stress del soccorritore o della vittima e soprattutto per co-costruire la resilienza, e cioè la forza d’animo con cui superare i traumi subiti. Attraverso la sua trasposizione simbolica di immagini, la metafora convoglia molto più facilmente del linguaggio ordinario i significati utili al sostegno psicologico nell'immediatezza dell'intervento, ad esempio decatastrofizzando l'atmosfera percepita e vissuta dal soggetto. Proprio per la sua somministrazione semplice (non è richiesta una trance profonda ma la semplice chiusura degli occhi e la concentrazione sul verbalizzato) l'ipnosi metaforica si presta molto bene non solo per gli interventi di emergenza ma anche per quelle situazioni richiedenti un sostegno psicologico 'successivo' come quelle del BurnOut (stress da lavoro sociale compreso). Il corso, articolato in 16 ore full immersion, teorico ed esercitativo, a partire dall'esame delle principali storie specifiche per gli stati di pronto soccorso, fornisce all'operatore la possibilità di costruirne delle nuove da inventarsi creativamente durante l'impiego. La prima parte del corso è dedicata all'impiego generale delle metafore in didattica e in terapia (v. allegato). Per ulteriori informazioni: borella@borella.tv.
allegato
CORSO BASE: PREVENZIONE E GESTIONE DELLA SINDROME DA BURNOUT: IL METODO SUPERPOSITIVO
Il termine BurnOut (così dalla nota manovra nei drag racing per elevare la temperatura dei copertoni e quindi l'aderenza all'asfalto) è stato utilizzato per la prima volta, in psicologia clinica, da Freudenberger per indicare quella speciale sindrome (appunto, da 'bruciatura esterna') caratterizzata da una complessa e variegata sintomatologia (logoramento ed esaurimento psicofisico, stato di angoscia, depressione, demotivazione esistenziale e professionale, irrigidimento relazionale ed emotivo, senso di impotenza) soprattutto nei soggetti operanti in ambienti stressogeni (professionali, educativi, assistenziali, umanitari, sanitari, del pronto intervento e del soccorso in genere) e da patologie, anche gravi, aspecifiche ma anche somatiche e psicologiche (in alcuni casi psichiatriche) con i connessi costi sociali sia per le 'assenze da lavoro' sia per la diminuita efficacia dei servizi resi. Sul fenomeno, che comprende anche altre fattispecie sindromiche (a partire dal più generale logoramento da lavoro o da vita quotidiana) a fronte di una letteratura scientifica e pseudoscientifica 'descrittiva' molto vasta (oltre 11.000 titoli solo sul web) le tecniche proposte per la misurazione, la prevenzione e la cura, sono poche, ampiamente ricavate da quelle generali di comunicazione interpersonale e di rinforzo della personalità, sia in configurazione individuale che gruppale. Il metodo base insegnato al corso si presenta invece come fortemente innovativo, efficace, di facile attuazione, senza controindicazioni, attuabile attraverso tecniche, tattiche, strategie e stratagemmi coprenti quasi tutte le situazioni critiche che possono presentarsi all'operatore. Si fonda sul noto principio del fisico Schrodinger (1935) - che oggi ha completa formalizzazione matematica - secondo cui un sistema (una condizione o uno stato) 'avvertito' o conosciuto solo nella sua configurazione generale esterna e non anche in quella profonda e genetica (sistema c.d. in 'superposizione') è, per tale motivo, più ricco di senso, di alternative, di risposte e di stimoli rispetto a quello, pari contenuto, in glass box. La regola base è: uno stato, una condizione, una situazione avvertita, sentita, percepita come potenzialmente stressante e negativa, deve essere subito compresa, misurata, vissuta, smascherata, risolta; quella positiva - in assenza di cogenti necessità - può restare in 'superposizione' e, da lì, incrementare lo spessore della corazza psicologica del soggetto. Il corso, si articola in un weekend di 16 ore full immersion, con ampio ricorso a esercitazioni ed esemplificazioni audio video. Parole chiave: metanoia, senso, pensiero, atteggiamento, decatastrofizzazione. Per informazioni: borella@borella.tv.
allegato
CORSO MASTER IN MEDIAZIONE E CONSULENZA INTERCULTURALE
Con la partecipazione di qualificati mediatori culturali operanti sia nel settore volontaristico che istituzionale, il corso, articolato su 24 moduli di 45' su 4 weekend, propone una esaustiva disamina teorico e pratica della funzione mediativa, soprattutto, tra immigrati e i servizi del paese ospitante, col fine di agevolare relazioni, comunicazioni e reciproche comprensioni. Particolare attenzione è volta ai temi della facilitazione dell'accesso dell'utente ai servizi, sia pubblici che privati, presenti sul territorio di domicilio e all'incremento della consapevolezza degli operatori dei servizi sulle logiche, sui valori, sulle abitudini e sulle norme a cui l'immigrato fa riferimento. Sono indicate (con ampio ricorso al presentazione di filmati esemplificativi) i metodi di ricerca delle soluzioni più adeguate ai problemi del soggetto, nonché per la programmazione di interventi sul territorio e per l'organizzazione di agenzie raggruppanti professionisti del settore selezionati per le diverse aree linguistico-culturali.Per ulteriori informazioni borella@borella.tv.
 
CORSO PER GUARDIA GIURATA
La figura di Guardia Giurata, disciplinata dall'Art. 138 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza (R.D. 18.6.1931 n. 773) con l'impiego di tecnologie sempre più raffinate e potenti, svolge una delicata e importante funzione non solo di custodia e di vigilanza, sussidiario a quelle della Polizia di Stato, ma anche di contrasto alle azioni della criminalità rivolte contro la proprietà, contribuendo a soddisfare l'attuale domanda di sicurezza dei cittadini, delle imprese e degli Enti pubblici e privati. Il corso articolato in 240 moduli di 45', distribuiti su 30 weekend, con l'intervento di qualificato esperti del mondo istituzionale e privato e l'ampio ricorso al materiale audio video esemplificativo, copre tutto l'arco delle tematiche afferenti la figura professionali, da quelle normative a quelle operative e di impiego. Il Corpo Docente è coordinato dal Dott. Patrizio Borella, criminologo clinico e già Titolare e Direttore di un Istituto di Investigazione Privata in Firenze. Il corso prevede il superamento di un colloquio psicologico motivazionale. Per ulteriori informazioni borella@borella.tv.
 
PSICOLOGIA DEL LAVORO E DELLA ORGANIZZAZIONE
Membro Ordinario della 'Società Italiana di Psicologia del Lavoro e della Organizzazione' (Siplo), associata all''European Association of Work and Organizational Psychology' (EAW), il Dott. Patrizio Borella, come Psicologo Specialista in 'Relazioni Industriali e del Lavoro' presso l'Università di Bologna, propone interventi di consulenza su efficienza, efficacia e funzionalità interne delle imprese, entro e fuori lo scenario della crisi, operando nel quadro delle riconfigurazioni strategiche e tattiche, di line e di staff, per il miglioramento del clima aziendale (dalla riduzione dello stress lavoro correlato ai conflitti comunicazionali) e per l'incremento (con l'impiego dei più avanzati strumenti diagnostici) della efficacia produttiva, distributiva, pubblicitaria e di marketing nello specifico settore produttivo o di servizio. Oltre tali ambiti sono considerati i percorsi di orientamento per i lavoratori in cassa integrazione e i sistemi di sicurezza e di protezione aziendale. Per ulteriori informazioni borella@borella.tv.
 
MASTER IN IPNOTERAPIA COGNITIVA
Il Terzo Corso Intensivo di 'Ipnoterapia Cognitiva', vede quest'anno la partecipazione straordinaria del Prof. Thomas E. Dowd (autore di 'Cognitive Hypnotherapy', e Presidente dell’American Academy of Cognitive & Behavioral Psychology e Vice Presidente dell’American Board of Cognitive & Behavioral Psychology). Il Corso, che si terrà a partire dal febbraio del 2011 nelle sedi di Firenze e di Padova (per il programma dettagliato CLICCA QUI) è strutturato su tre moduli in modo da fornire la possibilità di scegliere se frequentare tutto il Master oppure solo i moduli o le giornate a cui si è maggiormente interessati: 1^ modulo 'L’induzione ipnotica', corso di aggiornamento professionale di 48 ore (per il programma dettagliato CLICCA QUI); 2^ modulo 'Workshop', tre incontri di 16 ore ciascuno (per il programma dettagliato CLICCA QUI); 3^ modulo 'Le applicazioni pratiche dell’ipnosi nella psicoterapia', corso di aggiornamento professionale di 48 ore (per il programma dettagliato CLICCA QUI).
 
CENTRO STUDI DI PSICOLOGIA CLINICA: CRIMINOLOGIA, PSICOTERAPIA FORENSE, IPNOTERAPIA COGNITIVA
Il Centro, oltre ad essere Gestore della ‘Scuola Quadriennale di Specializzazione in Ipnoterapia Cognitiva’, di cui il Dott. Patrizio Borella è il Presidente, si occupa dello studio e della ricerca nei settori disciplinari afferenti la psicoterapia in generale e la criminologia, l’ipnologia, le neuro scienze e le scienze cognitivo comportamentali in particolare; oltre a ciò promuove le relazioni con gli studiosi di ogni nazionalità che, nell'ambito delle proprie discipline, sono interessati allo studio e alla ricerca nei citati settori disciplinari. Il Centro, tra i molti suoi compiti, si propone anche di fornire agli organi istituzionali, governativi, nazionali e sopranazionali e a tutti i soggetti, individuali e di gruppo, interagenti col sociale, ogni tipo di suggerimento coerente con i suoi ambiti scientifici, soprattutto nel settore della Psicoterapia e della Psicologia dell’Emergenza di cui il Dott. Patrizio Borella è stato in Italia il fondatore nel 1989, subito dopo la formazione dell’Ordine degli Psicologi, con la ‘Rivista Internazionale di Psicoterapia dell’Emergenza’ e la costituzione dei Nuclei di Psicologi dell’Emergenza volontari iscritti presso la Prefettura di Firenze.
 
CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA - IPNOSI - PSICOTERAPIA ERIKSONIANA
Il CENTRO DI PSICOLOGIA CLINICA - IPNOSI - PSICOTERAPIA ERICKSONIANA, Provider E.C.M. del Ministero della Salute, ha come obiettivo quello di fornire prestazioni di Psicologia Clinica, di Ipnoterapia e di Psicoterapia che siano rigorose e scientificamente fondate. Per questo: 1. promuove la ricerca nell'ambito dell'Ipnosi Clinica e delle condizioni psichiche correlate all'Ipnosi; 2. collabora con associazioni scientifiche, strutture pubbliche e private, scuole di formazione, istituzioni accademiche e professionali, individui o altri soggetti che si occupano direttamente o indirettamente di Psicologia Clinica e di Ipnosi; 3. organizza, promuove, cura e gestisce attività formative per operatori del settore sanitario - direttamente o per società scientifiche - soprattutto nel campo dell'Ipnosi Clinica, dell'Ipnoterapia, della Psicologia Clinica.

CLICCA QUI.

 
CORSO RESIDENZIALE SULLA 'PSICOLOGIA DELL'EMERGENZA PER L'EVENTO TERRORISTICO' (P.E.E.T.)
Gli eventi terroristici, per molti aspetti simili nella loro configurazione spazio-temporale a quelli catastrofici naturali o artificiali, presentano molte varianti rispetto a questi sia sul piano definizionale che sulla tipologia degli interventi di primo e di secondo soccorso psicologico. Il corso prende in esame molti casi realmente accaduti e li studia sul piano della organizzazione del sostegno alle vittime e ai soccorritori durante e dopo le fasi critiche. Il corso è concepito solo per chi ha già frequentato il corso base di psicologia dell'emergenza. Per ulteriori informazioni: borella@borella.tv
allegato
MASTER IN PUBLIC SPEAKING
MASTER IN PUBLIC SPEAKING. II corso ‘Parlare in pubblico’ (16 ore full immersion articolato su cinque moduli di quattro ore ciascuno tra lezioni ed esercitazioni) è rivolto essenzialmente a coloro che, per motivi diversi (personali e professionali) desiderano acquisire la capacità di esprimere con sicurezza e coinvolgimento dell’uditorio le proprie idee e le proprie conoscenze: sia vincendo la naturale paura di ‘parlare in pubblico’ sia per un miglioramento personologico complessivo del sapere, del saper fare e del saper essere: carisma, crescita personale, pensiero positivo, tecniche di concentrazione, gestione della paura, delle emozio- ni e dei conflitti, rinforzo della personalità, comunicazione positiva, costruttiva e persuasiva, tecniche di risposta alle obiezioni, rapport con l’uditorio, psico-scenica. Il master si caratterizza per l’ampio ricorso al feedback immediato (con immediata ripresentazione delle simulate in aula), per un linguaggio semplice e coinvolgente nonché per l’impiego di un vasto repertorio di brani di film esemplificativi delle più significative teorie di Psicologia della Comunicazione, della Programmazione Neurolinguistica e della Psicologia Quantistica e per la par- tecipazione di esperti oratori.
allegato
SEX OFFENDER
CORSO RESIDENZIALE SUI SEX OFFENDER. Attraverso numerose e selezionate esemplificazioni sono esaminati i principali aspetti giuridici, criminologici, psico- patologici e vittimologici della delittuosità sessuale. A partire dalle differenze tra devianza sessuale e criminalità sessuale sono esaminati i comportamenti sessuali immorali ma non illegali, quelli illegali ma non immorali, quelli immorali e illegali nonché le molteplici forme delle perversioni sessuali (o parafilie) a partire da quella più nota della pedofilia. Per ulteriori informazioni: borella@borella.tv
 
IPNOSI RAPIDA NELLA PSICOLOGIA DELL'EMERGENZA
CORSO MASTER 'IMPIEGO DELL'IPNOSI RAPIDA NELLA PSICOTERAPIA DELL'EMERGENZA'. Le tecniche di induzione e approfondimento dell’'ipnosi sono molte, ma spesso risultano lunghe e dispendiose. Lo stato ipnotico, tuttavia, può essere ottenuto mediante tecniche estremamente veloci, basate su una precisa sequenza di gesti e di parole che influiscono sull'’assetto neuromuscolare dell’'individuo. Con tali tecniche, definite rapide (se raggiungono il risultato entro i 4 minuti) o istantanee (entro i 30 secondi), l’operatore esperto può utilmente intervenire in aiuto del paziente in situazioni di estrema urgenza: sia in ambito protetto che in condizioni esterne e disagiate. Il corso sviluppa le strategie di comportamento e di comunicazione ipnotica nelle situazioni di emergenza in campo medico, chirurgico, ostetrico e psicologico e nelle situazioni nelle quali l’operatore deve aiutare il paziente a superare il trauma di un evento avverso grave e luttuoso. Argomenti: i meccanismi spontanei di adattamento alle emergenze nel paziente; i meccanismi spontanei di comportamento negli operatori sanitari; i meccanismi comunicativi ipnotici involontari; le ipnosi nelle emergenze; l’ipnosi nella comunicazione degli eventi avversi e luttuosi e nella rielaborazione degli episodi traumatici. Il corso è riservato a medici, odontoiatri, psicologi e psicoterapeuti. Per ulteriori informazioni borella@borella.tv.
 
PSICOLOGIA DELL'EMERGENZA
CORSO MASTER 'PSICOLOGIA DELL'EMERGENZA'. Precursore nel 1989 di quella che sarebbe diventata una disciplina universitaria, il Dott. Borella, tiene corsi residenziali sulle principali metodiche di intervento psicologico e psicoterapeutico nei vari casi di calamità naturali o provocate dall'uomo, come nel caso dell'atto terroristico, sia in ambito civile che militare. Il corso prevede un ampio ricorso alle esemplificazioni e alle esercitazioni. Sono previsti cinque livelli formativi: 1. per non psicologi (addetti all'organizzazione del lavoro dello psicologo dell'emer- genza), 2. per psicologi, 3. per psicoterapeuti, 4. per formatori, 5. per gli addetti alle relazioni tra psicologo dell'emergenza e direttore del teatro degli interventi. Per ulteriori informazioni, borella@borella.tv.
 
CRIMINOLOGIA AMMINISTRATIVA
CORSO DI CRIMINOLOGIA AMMINISTRATIVA. Il Corso rappresenta una vera innovazione nel quadro dei corsi di qualificazione e di perfezionamento per gli operatori di polizia amministrativa: municipale, annonaria, prefettizia, sanitaria, del lavoro. Esso si caratterizza quale importante strumento per l'apprendimento delle più avanzate teorie e prassologie sulla «criminologia bianca», non caratterizzata da comportamenti in sé violenti ma tuttavia produttrice dei noti fenomeni distorsivi del mercato. Un’occasione importante per il confronto di esperienze e per l’approfondimento di temi che, anche i più esperti, hanno affrontato, per lo più marginalmente, solo in occasione della preparazione alle prove concorsuali di ingresso nel servizio.
allegato
CRIMINOLOGIA GENERALE
IL CORSO ‘INTRODUZIONE ALLA CRIMINOLOGIA’ è un corso propedeutico e di orientamento professionale in cui il formatore trasferisce la nozione precisa e completa (rispetto all’idea mediatica) delle funzioni, dei compiti e delle conoscenze del criminologo e della criminologia in Italia e nel mondo: in tale contesto si rivolge a coloro che intendono proseguire, dopo la laurea, gli studi in criminologia. Oltre alle basi giuridiche e psicologiche della criminologia classica, il Corso prevede, per la parte teorica, il contributo alla ricerca criminologica delle recenti scoperte delle Neuroscenze e della Psicologia Quantistica e, per la parte tecnica, visite guidate ai laboratori criminalistici.
allegato
SALA CON SPECCHIO UNIDIREZIONALE PER AUDIZIONI PROTETTE
SALA PER COLLOQUI CON SPECCHIO UNIDIREZIONALE. Presso l’Archivio Criminologico del Dott. Patrizio Borella, è in fase di ultimazione la struttura per effettuare i colloqui in ambiente protetto con il sistema dello specchio unidi- rezionale; si tratta dei colloqui durante il c.d. incidente probatorio ove (ai fini della assunzione della prova) viene ascoltato un minore (di anni 16) presunta vittima di reati di natura sessuale; la struttura, a lavori terminati, sarà dotata di una sala regia in cui potranno presenziare i soggetti legittimati ad assistere al colloquio o alla testimonianza (Giudice, Avvocati e Consulenti di parte, i genitori della presunta vittima, il presunto abusante) con impianto di videoregistrazione digitale e di interfono, sia in chiaro, sia in auricolare; quest’ultimo a favore dell’esperto in psicologia dell'infanzia che ha il compito, oltre lo specchio (in uno "spazio neutro" cioè in un luogo ove il minore possa sentirsi tranquillo e tutelato) di raccogliere le sue dichiarazioni. Dalla sala di regia il Giudice può rivolgere le proprie domande e quelle delle parti allo psicologo che, a sua volta, le trasformerà, se necessario, in un linguaggio consono all'età del minore per facilitarne la comprensione. Per ulteriori informazioni borella@borella.tv.
 
SOCIETA' SCIENTIFICA INTERNAZIONALE PER LO STUDIO E LA RICERCA SUL REALE
Il Dott. Patrizio Borella, esperto nel tema della complessità-coscienza del gesuita, scienziato e geologo Teilhard de Chardin confrontato con l'approccio della fisica quantistica, è interessato a contattare filosofi, psicologi, matematici, biologi, fisici della materia che, anche al di fuori dei Progetti PEAR e GCP (Princeton University), hanno trovato convergenze tra il punto Omega di Teilhard, le teorie della fisica della materia, le teorie di propagazione-evoluzione delle reti neurali (umane e artificiali), gli indicatori sociali e fisici confermanti il formarsi di una mente globale. La Società Scientifica Internazionale per lo Studio e la Ricerca sul Reale, di cui il Dott. Patrizio Borella è il fondatore, pubblica la RIVISTA INTERNAZIONALE DEI TEMI BASALI. Per contatti borella@borella.tv.
 
SCUOLA QUADRIENNALE DI PSICOTERAPIA AD INDIRIZZO IPNOLOGICO COGNITIVO
LA SCUOLA QUADRIENNALE DI SPECIALIZZAZIONE IN IPNOTERAPIA COGNITIVA, di cui il Dott. Patrizio Borella è il Presidente così come del relativo Ente Gestore 'Centro Studi di Psicologia Clinica: Criminologia, Psicoterapia Forense, Ipnoterapia Cognitiva', fa riferimento al modello teorico-culturale della psicoterapia integrata cognitivo-ipnotica. Il Prof. Thomas Dowd, uno dei docenti della Scuola, è stata la personalità che - a partire dall'ambito cognitivista - ha dato sistematicità e organicità al modello di ipnoterapia cognitiva, modello che poi altri autori, ad es. Alladin, Lynn e Kirsh (anch'essi illustri docenti della Scuola), hanno ulteriormente arricchito. Il modello integrato cognitivo-ipnotico, secondo quanto affermato da Aaron T. Beck, (2000), è quindi diventato ''un'altra importante estensione del modello di terapia cognitiva''. Il modello integrato cognitivo-ipnotico, definito ''assimilativo'' (in letteratura, Stricker e Gold, 1993, 2006) si è strutturato, a partire dagli anni 70', all'interno dell'approccio cognitivo comportamentale, caratterizzandosi, prima, in termini di semplice giustapposizione tecnica e poi, quale modello dotato di propria autonomia epistemologica, teorica, prassologica ed operativa. La Scuola ha sede didattica nella Villa Kraft alle pendici di Monte Morello, a dieci minuti di auto dal Centro di Firenze. La Scuola è abilitata con D.M. Miur 679 del 31/03/2015.
allegato